ghostsquad.it

Sito della GhostSquad, soft air team Lecco
Oggi è 17/07/2019, 12:44

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: I ruoli in una squadra
MessaggioInviato: 22/02/2012, 16:25 
Non connesso
Fantasma
Avatar utente

Iscritto il: 01/01/1970, 2:00
Messaggi: 224
Località: Pessano Beach
E un copia e incolla che ho trovato sul web! :D :lol: :lol: :lol:

Cecchino
Ovvero colui che cecca. Spesso piccolo giocatore e di origini napoletane. Esso è obbligato nei movimenti con una maglia giapponese di nylon e fibra sintetica atta a sudare litri e litri di sudore e ha la pessima abitudine di restare fermo sotto il sole anche ore sperando di sentirsi un po' serio nel vedere il bersaglio attraverso il proprio mirino. Si narra di giocatori dell'avellinese che stanno ancora aspettando da mesi in una buca, una squadra d'attacco che non si è presentata neanche al briefing. Pare che durante questi periodi di attesa, quando lo sconforto e la noia si rivelano quasi mortali, riescano ad avere visioni mistiche degli spiriti della natura quali: Pdor, Figlio di Kmer, della tribù di Istar, Toro seduto, Calimero e L'omino bianco. Ha l'abitudine di lamentarsi perché la gente non si dichiara, deve ancora rendersi conto che il suo fucile arriva al massimo a 40m

Assaltatore
Razza pericolosa, spesso armato di pesanti fardelli si lancia in corse tra arbusti e tronchi che, ovviamente, lo scarnificano a dovere in parti scoperte con rinnovata ferocia. È riconoscibile dal fiatone e la scia di sudore che lascia dietro di se, come una lumaca asmatica. Il suo obiettivo è scaraventarsi sul nemico come un bufalo sparando al vento centinaia di pallini, per poi scoprire che avevo visto male e il "nemico" era in realtà un tronco caduto. A questo punto, essendosi scoperto, viene bombardato dai nemici. L'assaltatore è il più rincoglionito masochista di tutti.

Scout
O "carne da macello". Il suo ruolo, formalmente, è quello di individuare il nemico senza farsi vedere e guidare la squadra verso l'obiettivo. In realtà ricopre la triste mansione di sacrificarsi per svelare la posizione del cecchino nemico, tramite la fitta scia di pallini che lo colpisce in fronte appena sporge la testolina per scrutare. È riconoscibile dagli innumerevoli vulcani spenti in fronte. Alcuni non hanno un occhio, per ovvi motivi. solitamente viene addestrato per urlare (negli ultimi secondi di "vita") la posizione del nemico. Lo scout è solito spendere centinaia di euro in mimetiche super costose dalle quali spuntano interi cespugli, senza capire che l'avversario sa che non esistono cespugli che camminano, e si becca la solita raffica di pallini. Secondo alcuni esiste una maledizione su questa categoria: ogni pallino che manca un bersaglio colpisce sempre lo scout indifferentemente dalla distanza e posizione in cui si trova!
A volte, per le partite in trasferta, assume anche il ruolo di "navigatore". Prende il compito molto seriamente, per cui si porta dietro mappe, bussola, compasso, righello, goniometro, GPS, sestante, atlante geografico-socio-politico mondiale, TomTom, Garmin, radiofaro, la Stella polare, una guida indigena, sassolini, ricognizione aerea UAV e molliche di pane. In realtà viene nominato navigatore per un unico scopo: quando inevitabilmente la squadra finisce dispersa nei boschi (cioè già dopo 4 minuti), tutti possono dare la colpa a lui.
La sua aspirazione è quella di arrivare alle spalle di un avversario senza essere individuato e riuscire a toccarlo. Tutto questo in un bosco ovviamente, pieno di rami e foglie secche, perché lui è un vero Recon...

Il Medico
Un medico alla fine della partita: risulta evidente la trasformazione del volto dopo gli N° pallini ricevuti.
Questo invidiabile personaggio, che in pratica ha lo scopo di toccare i compagni feriti, si suppone sia un brav'uomo pronto a sacrificare la propria vita, per non si sa quale premio finale. All'inizio, (molto presto) i compagni cominciano ad urlare "MEDICO!" mentre intorno a loro infuria lo scontro; il povero medico non può esimersi dall'aiutare gli amici in difficoltà, trovandosi quindi costantemente sotto il fuoco amico e nemico (succede infatti di frequente che anche il ferito, per non restare tagliato fuori, inizi a sparare a caso contro qualsiasi cosa si muova nel suo raggio d'azione). Probabilmente è l'unica professione (oltre al bimbominkia) che ha la capacità di farsi più male dello scout, e per motivi certamente molto meno validi.

L'eroe
Ovviamente non manca il mitico "soldato" che non si ritira mai se vede un compare in difficoltà, rapido lo aiuterà perché lui può...Morire. Difatti la maggior parte delle volte attira i pallini come una calamita e viene preso ancora prima di decidere di aiutare lo sventurato compagno. Veste di mimetiche di seconda mano e vive guardando Salvate il soldato Ryan tutti i giorni. Il fucile è spesso un thompson o un fucilozzo americano con caricatore a tamburo, fucile che non esiterà a imbracciare con una sola mano per sparare nel vuoto mentre trascina l'amico che gli bestemmierà dietro in aramaico.

Il più furbo
Detto anche "quello che non ha voglia di spenderci soldi" è un giocatore che si rifiuta di spendere più di 4 euro in questo sport che lui stesso reputa insulso. Pare che disprezzi questo gioco ma vi partecipi occasionalmente per il gusto infliggere dolore ai bimbominkia. Il suo equipaggiamento è costituito da jeans, felpa nera e passamontagna o cappello, spesso accompagnato dalla kefiah il che lo rende simile a un EZLN facendo così spaventare a morte le vecchiette in passeggiata. Generalmente utilizza come arma le pistoline della fiera o mitra scroccati. Sebbene la sua tenuta lo renda mimetico solo di notte in una stanza di ciechi generalmente è quello che riesce a nascondersi meglio degli altri. Alcune leggende vogliono che questo potere derivi dalle tecniche ninja che il Pagliaccio Pagnotta gli ha insegnato per punire i bimbominkia, altri invece credono che derivi dal potere druidico dei loro avi morti, morti in un epica battaglia contro Mignolo e prof a fianco dei Manowar.

Il pacconaro
Questo ruolo enigmatico è intrapreso da molti giocatori, sopratutto alle prime armi. In particolare è tipico di questo soggetto fare ritardi secolari (circa l'età di Margherita Hack) o assenze strategiche mirate al fracassamento multiplo dell'organo degli altri giocatori che si sono svegliati alle due di domenica mattina dopo aver sognato per tutta la notte il Sergente Maggiore Hartman.
Una volta chiamato al telefono il più delle volte ci si accorge che
È spento.
Risponde una voce tombale e gracchiante con frasi del tipo: "Chi èèèèè??? Aaah, ma oggi si ggiocavaaa?? Nooo guarda che tempo, mi sa che non ci vengo... E poi tu non mi avevi detto gniente!" (quando a furia di scrivergli "si gioca" ti sei accorto che stavi digitando con i moncherini delle braccia) "Nono resto a casa! Mi è anche venuta la meningite!" (a seguito della lunga ed intensa esposizione ai raggi solari, cercando di elaborare la strategia migliore per non fare la figura del niubbo), "Sono ammalato, c'ho la pleurite emorroica..." (malattia appositamente creata unendo termini pescati a caso dalla prima enciclopedia medica disponibile).
Risponde la mamma dicendo che "gioia mia" sta dormendo e che non può svegliarlo perché è andato a letto tardi.
Il suo equipaggiamento standard prevede
Mimetica: pigiama con apertura posteriore, riadattato per l'occasione (non dimenticate che il pacconaro è pigro nell'anima, ragion per cui sfrutterà ogni occasione utile per tornare a dormire, quindi perché scomodarsi? Tanto vale restare in pigiama!).
Arma primaria: "Super pacco". Questo perfido individuo cercherà in tutti i modi di rifilarvi un pacco. Se sarà costretto dalle circostanze, o meglio dalla mancanza di scuse, a prendere parte al gioco, cercherà di farvela pagare in qualche altro modo (magari vendendo a qualcuno a corto di munizioni, possibilmente al "Barbone", un vecchio fucile difettoso e potenzialmente esplosivo, per il doppio del suo valore)"; Se al termine della partita non sarà riuscito nell'intento di "farvi il pacco", allora il Pacconaro proverà a raggiungere il suo scopo nella vita reale; questa risulta l'unica arma utilizzata fuori dal gioco da questo personaggio.
Arma secondaria: l'arma secondaria (di cui le fonti non ci hanno lasciato una descrizione attendibile e dettagliata) non sempre è disponibile, perché ogni tanto "fa il pacco" anche lei.
Arma speciale: "Vento della gloria". In realtà, l'apertura posteriore della "mimetica" risulta molto utile quando "il Barbone" incazzato, resosi conto della truffa subita, con il suo nuovo fucile da 20€ appositamente comprato al mercatino, inizia a svuotare tutto il caricatore sulla suddetta apertura, generando un potente effetto purgante. Tale raffica di colpi, riempendo come un sacco portapallini il suo colon, serve a ricaricare l'arma più temuta di tutte che, grazie ad una tempesta di pallini puzzolenti, risulta essere anche molto efficace contro gli "highlander".


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 1 messaggio ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010